Comunità Parrocchiale “S. Paolo Apostolo” – Acireale
Via Lombardia, 14 – Tel. 095. 89.10.83 / 89.14.91 / 340.3870950 e-mail parrocosanpaolo@tiscali.it

PER CAMMINARE INSIEME
Anno X – N. 28 Domenica 14 Luglio 2019
Domenica XV Tempo Ordinario - Lit. delle Ore III settimana

gita 2019 a.jpg (46940 byte)
gita 2019 b.jpg (46940 byte)




Quando le regole oscurano la legge di Dio.

La straordinaria intelligenza comunicativa di Gesù: svela il cuore profondo inventandosi una storia semplice, che tutti possono capire, i professori come i bambini! Le parabole sono racconti che provengono dalla viva voce di Gesù, è come ascoltare il mormorio della sorgente, il momento iniziale, fresco, sorgivo del vangelo. Rappresentano la punta più alta e geniale, la più rifinita del suo linguaggio, non l'eccezione. Per lui parlare in parabole era la norma (Mc 4,33-34). Insegnava non per concetti, ma per immagini e racconti, che liberano e non costringono. Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico. Una delle storie più belle al mondo. Un uomo scendeva, e guai se ci fosse un aggettivo: giudeo o samaritano, giusto o ingiusto, ricco o povero, può essere perfino un disonesto, un brigante anche lui: è l'uomo, ogni uomo! Non sappiamo il suo nome, ma sappiamo il suo dolore: ferito, colpito, terrore e sangue, faccia a terra, da solo non ce la fa. È l'uomo, è un oceano di uomini, di poveri derubati, umiliati, bombardati, naufraghi in mare, sacche di umanità insanguinata per ogni continente. Il mondo intero scende da Gerusalemme a Gerico, sempre. Il sacerdote e il levita, i primi che passano, hanno davanti un dilemma: trasgredire la legge dell'ama il prossimo, oppure quella del sii puro, evitando il contatto col sangue. Scelgono la cosa più comoda e più facile: non toccare, non intervenire, aggirare l'uomo, e... restare puri. Esternamente, almeno. Mentre dentro il cuore si ammala. Toccano le cose di Dio nel tempio, e non toccano la creatura di Dio sulla strada. La loro è solo religione di facciata e non fede che accende la vita e le mani. Il messaggio è forte: gesti e oggetti religiosi, riti e regole “sacri” possono oscurare la legge di Dio, fingere la fede che non c'è, e usarla a piacimento. Può succedere anche a me, se baratto l'anima del vangelo, il suo fuoco, con piccole norme o gesti furbi. Chi fa emergere l'anima profonda, è un eretico, uno straniero, un samaritano in viaggio: lo vide, ne ebbe compassione, gli si fece vicino. Sono termini di una carica infinita, bellissima, che grondano umanità. La compassione vale più delle regole cultuali o liturgiche (del sacerdote e del levita); più di quelle dottrinali (il samaritano è un eretico); surclassa le leggi etniche (è uno straniero); ignora le distinzioni moralistiche: soccorro chi se lo merita, gli altri no. La divina compassione è così: incondizionata, asimmetrica, unilaterale. Al centro del Vangelo, una parabola; al centro della parabola, un uomo. E il sogno di un mondo nuovo che distende le sue ali ai primi tre gesti del buon samaritano: lo vide, ebbe compassione, si fece vicino. (P. Ermes Ronchi).


Appuntamenti di preghiera quotidiani


Cammino della settimana 15 - 21 Luglio 2019


Lun 15 Parola del giorno Mt 10,34 – 11,1 S. Bonaventura, vesc. e dott. – Mem.
Sono venuto a portare non pace, ma spada.
Ore 18,30 – Rosario, celebrazione eucaristica e Vespri.


Mar 16 Parola del giorno Mt 11,20-24 B.V.M. del Monte Carmelo – Memoria.
Nel giorno del giudizio, Tiro e Sidone
saranno trattate meno duramente di voi.
Ore 18,30 – Rosario, celebrazione eucaristica e Vespri.


Mer 17 Parola del giorno Mt 11,25-27
Hai nascoste queste cose ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli.
Ore 18.30 – Rosario, celebrazione eucaristica e Vespri.


Giov 18 Parola del giorno Mt 11,28-30
Io sono mite e umile di cuore.
Ore 18,30 – Rosario, celebrazione eucaristica e Vespri.


Ven 19 Parola del giorno Mt 12,1-8
Il Figlio dell’uomo è signore del sabato.
Ore 1830 – Rosario, celebrazione eucaristica e Vespri.


Sab 20 Parola del giorno Mt 12,14-21
Impose loro di non divulgarlo
Perché si compisse ciò che era stato detto.
Ore 18.30– Rosario ecelebrazione eucaristica prefestiva.


Domenica 21 Giorno del Signore e della comunità
Marta lo ospitò. Maria ha scelto la parte migliore.
Ore 09.00 – Celebrazione eucaristica.
Ore 18.30 – Rosario e celebrazione eucaristica.



Tutti i diritti riservati - www.comunitasanpaoloacireale.it - non è in alcun modo responsabile dei contenuti dei siti linkati. 

Web Master Mario Pappalardo